Gli asparagi per non sentirsi “sbagliati”
18373
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-18373,bridge-core-2.5.3,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-23.8,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.4.1,vc_responsive

Gli asparagi per non sentirsi “sbagliati”

Tra i filari umidi de “l’orto lieto” che, nonostante le temperature, profumano di primavera, li vediamo ergersi senza timidezza, fieri, sicuri che quel sapore delicatamente unico, conquisterà, ancora una volta, anche le papille più… diciamolo…altezzose.

 

Fin qui nulla di nuovo. Ma, lo sapevate che l’asparago è un vero e proprio elisir di giovinezza? Che con le sue proprietà straordinarie è capace di rinvigorire il corpo e di rafforzare la salute in modi che la maggior parte di noi non immagina nemmeno? Please, non siate dubbiosi, leggete con fiducia.
Gli asparagi sono un pozzo, macché… una miniera di nutrienti essenziali. Ricchi di vitamine del gruppo B, facilitano l’assorbimento di queste sostanze vitali, aiutando il corpo a mantenere adeguati livelli di energia e a combattere lo stress. Inoltre, sono un’importante fonte di oligoelementi come silicio, zinco, molibdeno, cromo, fosforo, magnesio e selenio, essenziali per il supporto delle ghiandole surrenali e per la rigenerazione in condizioni di sovraccarico.

 

Non è il sogno di molti eliminare le tossine accumulate negli anni? Ebbene, la clorofilla e la luteina, contenute negli asparagi agiscono proprio come depuratori degli organi vitali quali fegato, milza, pancreas e reni. Inoltre, alcuni composti fitochimici presenti hanno dimostrato di inibire le tossine, prevenendo l’accumulo di sostanze nocive come DDT, pesticidi e metalli pesanti negli organi.

 

Questo vegetale tanto amato offre una notevole capacità di combattere diverse forme di cancro grazie alla capacità di bloccare l’installazione di nuove tossine nei tessuti, uno scudo protettivo non ancora pienamente esplorato dalla scienza moderna.

 

Ad alcuni di noi, nella vita, può accadere che la timidezza, una propensione all’imbarazzo e la preoccupazione per l’opinione altrui, siano vissuti come un vero e proprio limite, un vestito indossato al mattino, che ti fa sentire ”sbagliato”. No, non abbiamo cambiato argomento: gli asparagi, venendo al mondo, hanno deciso che, oltre ai benefici di cui sopra, potevano andare oltre, ed offrire anche un sostegno emotivo a coloro in grado di apprezzare. Eh, già, mangiare asparagi significa anche ritrovare la sicurezza necessaria per esprimersi liberamente, affermare la propria presenza nel mondo, con semplicità, riconoscere quei momenti in cui è tempo di agire con coraggio e determinazione, indossare un meraviglioso capo fatto su misura.

 

Coglila! La fonte della giovinezza, è a portata di mano, anzi…di asparago!

 a cura del
Team l’orto lieto

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.